Prescrizione dei Crediti Professionali: consigli e suggerimenti legali

Prescrizione dei Crediti Professionali: introduzione

Se sei un professionista che fornisce servizi, ti conviene approfondire il tema della prescrizione dei crediti professionali.

La prescrizione rappresenta il limite temporale entro cui puoi esigere il pagamento di un credito.

I crediti professionali possono derivare da prestazioni di lavoro autonomo, consulenze, forniture di prodotti o servizi.

È fondamentale essere consapevoli del periodo entro cui è possibile agire legalmente per recuperare tali crediti.

La normativa relativa alla prescrizione dei crediti professionali è disciplinata dall’articolo 2956 del Codice Civile.

In questo articolo ti spiegherò come prevenire la prescrizione dei crediti professionali e come devi comportarti per evitare errori.

Devi sapere che la corretta gestione della prescrizione dei tuoi crediti può influire direttamente sulla tua situazione finanziaria e sulla salute economica della tua attività.

Pertanto, acquisire conoscenze su questo argomento è cruciale per proteggere i tuoi interessi professionali.

Iniziamo subito.

Cosa sono i Crediti Professionali

I crediti professionali sono dei crediti che derivano da prestazioni di servizi o lavori professionali resi da un professionista nei confronti di un cliente.

Questa tipologia di credito può sorgere in diversi settori, come ad esempio nel campo legale, fiscale o medico, o nell’ambito dei servizi di architettura e ingegneria.

In pratica, quando un professionista fornisce il suo servizio e il cliente usufruisce di tale prestazione, si crea automaticamente una relazione economica tra le parti.

Il compenso pattuito per questo servizio costituisce il credito professionale del professionista nei confronti del cliente.

Per garantire una corretta dei crediti professionali è importante monitorare periodicamente la data di prescrizione del credito.

Prescrizione di un Credito

La prescrizione è il termine entro il quale un creditore può agire legalmente per recuperare un debito.

Nel caso dei crediti professionali, come quelli derivanti da prestazioni di servizi o consulenze, la legge stabilisce un periodo entro il quale devono essere richiesti.

Devi sapere che i tempi di prescrizione possono variare in base al tipo di credito e in base alle leggi applicabili al settore professionale di riferimento.

In generale, la prescrizione per i crediti professionali inizia a decorrere dalla data in cui il pagamento sarebbe dovuto avvenire.

Nel caso di stipula di un contratto per l’erogazione di un servizio professionale la data di prescrizione inizia a decorrere dal termine finale entro il quale il cliente deve saldare l’attività.

Tuttavia capita spesso che il rapporto tra professionista e cliente non sia regolato da un contratto scritto.

Alcune categorie di professionisti non sono abituati a gestire i rapporti con la clientela tramite la sottoscrizione di un contratto, ma raggiungono l’accordo attraverso modalità differenti (email; accordo per fatti concludenti).

In quest’ultimo caso può essere più difficile individuare la data di decorrenza della prescrizione.

Nel caso in cui il credito professionale non è fondato su un contratto scritto, è importante procedere con l’invio di una lettera di messa in mora.

Atto di messa in mora

Un atto di messa in mora è un documento legale che viene inviato da un creditore nei confronti di un debitore in cui si intima il pagamento dei crediti non pagati.

Nel caso di crediti professionali, l’invio dell’atto di messa in mora da parte di un professionista è importante perché permette di interrompere il decorso del termine di prescrizione.

In questo modo l’atto di messa in mora impedisce al credito di cadere in prescrizione e consente al creditore di tutelare i propri interessi finanziari.

È importante distinguere tra il ritardo semplice e la mora, poiché ci sono conseguenze giuridiche diverse.

Ad esempio, un ritardo può comportare il diritto al risarcimento del danno.

La mora è una conseguenza dei comportamenti delle parti coinvolte.

In particolare la mora può essere soggetta a diversi effetti giuridici:

  • eliminazione: quando il debitore adempie all’obbligo la mora può essere eliminata;
  • interruzione: se il creditore rifiuta, ingiustificatamente, di ricevere l’adempimento da parte del debitore, la mora può essere interrotta;
  • cancellazione: se al debitore viene concesso un nuovo termine per estinguere l’obbligazione, la mora può essere cancellata;
  • sospensione: se il creditore la tollera dopo averla provocata, la mora può essere sospesa.

Nel diritto, la mora è una situazione in cui il debitore ritarda nell’adempimento della sua obbligazione.

In alcuni casi, la legge stabilisce che la costituzione in mora non è nemmeno necessaria a causa delle azioni del debitore o della natura stessa dell’obbligazione.

In particolare la costituzione in mora non è necessaria nei casi in cui: il debito deriva da un atto illecito; quando il debitore ha dichiarato per iscritto la sua intenzione di non adempiere all’obbligazione; quando il termine per adempiere è scaduto.

Prescrizione Crediti Professionali: art. 2956 del Codice Civile

L’articolo 2956 del Codice Civile stabilisce che il termine di prescrizione per i crediti professionali è di 3 anni.

La norma è rivolta a diverse figure professionali che svolgono attività intellettuale come avvocati, ingegneri, geometri, medici.

In questo modo il legislatore ha voluto fornire una disciplina più ampia e generale per coprire un’ampia gamma di professionisti.

Nello specifico il professionista deve incassare il suo credito entro il termine di 3 anni in due casi:

  • per ottenere il pagamento del compenso per l’opera prestata;
  • per ottenere il rimborso delle spese correlative.

Una volta individuato il termine di prescrizione bisognerà procedere con le attività necessarie la sua interruzione.

Come interrompere la Prescrizione dei Crediti Professionali

Per interrompere la prescrizione dei crediti professionali è essenziale agire tempestivamente.

Una delle modalità più efficaci per interrompere il decorso del termine di prescrizione è l’invio di una diffida (o messa in mora) al debitore.

Questo atto formale serve a comunicare al debitore la necessità di rispettare l’0bbligazione di pagamento.

In alternativa è possibile promuovere un’azione legale avviando un contezioso giudiziario presso il Giudice competente.

Il ricorso all’autorità giudiziaria può bloccare la prescrizione e consente di avviare un procedimento legale per ottenere il pagamento del credito.


Conclusione

È fondamentale monitorare attentamente gli incassi e i termini di pagamento per evitare di incorrere nella prescrizione dei crediti professionali.

La gestione accurata delle entrate è essenziale per la buona salute finanziaria di qualsiasi attività professionale.

In questo modo sarà possibile ottenere il pagamento tempestivo dei crediti professionali e contribuisce alla stabilità economica della propria attività.

Una verifica periodica può aiutarti a prevenire controversie legali e può garantire il successo e la sostenibilità finanziaria.

Prescrizione dei Crediti Professionali - art. 2956 cc


Consulenza Legale

Se hai bisogno di un chiarimento

Freccia


© riproduzione riservata

Tino Crisafulli

Avvocato • Legal Advisor • Founder di Recupero Legale

Consulenze legali per il business | Crediti • Immobiliare • Contratti • Privacy • Tech

Seguimi su LinkedIn

Iscriviti al nostro Canale YouTube