Come recuperare crediti professionali

La guida definitiva per scoprire come recuperare crediti professionali

Se sei un professionista e ti stai chiedendo come recuperare crediti professionali, questa guida può esserti utile.

📰 In questo articolo ti fornirò dei consigli applicabili a tutte le tipologie di professionisti del nostro sistema produttivo.

Il recupero crediti è un’attività mista che prevede una serie di regole che possono essere applicate a diversi settori.

📌 Tuttavia esistono dei principi che possono essere applicati solo ad alcune categorie di professioni, e che possono modificare la strategia di recupero.

Con questa guida non ti spiegherò le regole generali del recupero crediti, ma piuttosto ti suggerirò dei consigli pratici per ridurre al minimo il rischio di insolvenza del tuo cliente e per scongiurare una possibile crisi economica.

💼 Ogni consiglio è stato concepito per risolvere un problema che si verifica frequentemente in diversi settori professionali.

Prima di proseguire, però, è doveroso spiegare meglio alcuni concetti.


Che cosa sono i crediti professionali?

Nel nostro ordinamento giuridico non esiste una definizione che descrive in modo preciso cosa siano i crediti professionali.

📝 Esistono molti riferimenti a questi termini sia in alcune norme giuridiche sia in alcune sentenze della giurisprudenza.

Tuttavia se analizziamo in modo letterale queste due parole potremmo certamente dire che il credito si definisce “professionale” quando nasce da una prestazione “professionale” e cioè una prestazione svolta da un libero professionista.

Come recuperare crediti professionali: la citazione

Come recuperare crediti professionali: la citazione

Le caratteristiche del libero professionista

Il libero professionista è un lavoratore autonomo, non soggetto ad un vincolo di subordinazione, che svolge servizi prevalentemente di natura intellettuale.

⚖️ La nostra legge (art. 2229 del codice civile) prevede inoltre che determinate professioni possono essere svolte solo se si è iscritti in appositi albi professionali (come ad esempio gli avvocati, i commercialisti, i medici, gli architetti).


Dopo aver definito il significato del termine “credito professionale”, possiamo passare alla parte pratica di questa guida.

📃 Per scoprire come recuperare crediti professionali, ti elencherò 4 consigli legati alla principali professioni del nostro ordinamento.

Ogni consiglio ha lo scopo di risolvere un problema che si verifica frequentemente in alcuni settori professionali, e va sommato a tutte le regole generali che si applicano al recupero crediti.

📚 In altre parole per recuperare il tuo credito non sarà sufficiente seguire questi singoli consigli ma dovrai anche applicare alcune regole generali che abbiamo trattato in altre guide.


Come recuperare crediti professionali?

1. CONCORDA IL PREZZO PER ISCRITTO

Uno dei motivi principali che spinge i clienti a non pagare è quello di ritenere troppo oneroso il compenso da riconoscere in favore del libero professionista.

💷 Nella mia esperienza professionale, ho notato che molte volte alcuni consulenti accettano gli incarichi dei nuovi clienti senza specificare quale sarà la misura dei loro compensi.

Questa cattiva prassi può generare molte frizioni al momento del pagamento di una fattura, e spesso sfocia nel mancato pagamento.

📌 Per evitare di correre questo rischio è sempre preferibile concordare il prezzo prima di svolgere l’attività.

Predisponi un accordo o un preventivo che indichi il prezzo per la tua prestazione.

🔉 Se nel corso della tua attività dovessero sorgere spese impreviste, e tu sei già in grado di prevederle, informa il cliente.

Ti assicuro che le contestazioni sul importo finale da riconoscere al professionista sono molto frequenti.


2. FRAMMENTA IL TUO COMPENSO IN PICCOLE PARTI

Se il compenso per la tua attività è molto elevato, il rischio di mancato pagamento è reale.

📉 Le statistiche ci dicono che più cresce l’importo del tuo credito, più cresce la probabilità di insolvenza.

Come rimediare?

Cerca di frammentare il tuo compenso in piccole parti, e fissa delle scadenze intermedie per il pagamento del cliente.

🚩 La soluzione migliore sarebbe quella di frammentare anche la tua prestazione.

Mi spiego meglio: alla scadenza della prima rata, tu dovresti interrompere il lavoro per attendere il pagamento del cliente.

❌ Se il cliente non salda il suo debito, tu non continuerai a svolgere la tua prestazione.

Prevenire è meglio che curare: prima di pensare come recuperare crediti professionali è meglio tutelare il tuo lavoro.

☑️ Ti assicuro che questa è la soluzione migliore; puoi inserire una clausola nel tuo contratto che ti autorizza a sospendere il tuo lavoro in caso di mancato pagamento.


3. VERIFICA LA SERIETÀ DELLA TUA CONTROPARTE

Molti liberi professionisti stipulano degli accordi senza valutare la solidità della controparte.

⚠️ Capita spesso di svolgere prestazioni per delle società in liquidazione o per degli imprenditori poco seri.

Per questo motivo è molto importante che tu verifichi la serietà della tua controparte prima di impegnarti a svolgere una prestazione.

📑 Richiedi una visura camerale sulla tua controparte per verificare lo stato di salute dell’azienda.

Puoi anche richiedere una visura protesti per accertare se il tuo cliente è stato già un debitore inadempiente.

📄 Più informazioni conosci sulla controparte più sarai avvantaggiato.

Se i tuoi accertamenti dimostrano che il tuo cliente è pluriprotestato, accetteresti mai un pagamento tramite assegno? Credo proprio di no…


4. STABILISCI PER ISCRITTO COME ESEGUIRE IL LAVORO

Prima di svolgere qualsiasi attività stabilisci per iscritto come eseguire il lavoro.

🚫 Capita spesso che molti clienti contestino la tua prestazione con motivazioni del tutto infondate.

Se non possiedi un documento scritto che descrive come dovevi eseguire il lavoro, o quale risultato dovevi raggiungere, ti sarà difficile smentire le osservazioni della tua controparte.

📋 In questo caso ti consiglio di preparare un documento che indichi in modo molto dettagliato tutte le attività da compiere.

La presenza di un documento simile ti permette di provare in modo oggettivo la qualità del tuo lavoro e di tutelare il tuo credito professionale.


Sei giunto al termine di questo articolo. Eccoti un breve riepilogo:

Come recuperare crediti professionali: quali sono i consigli utili per tutte le professioni?

  1. Concorda il prezzo per iscritto;
  2. Frammenta il tuo compenso in piccole parti;
  3. Verifica la serietà della tua controparte;
  4. Stabilisci per iscritto come eseguire il lavoro.

⬇ Leggi il riepilogo cliccando sull’infografica qui sotto ⬇

Come recuperare crediti professionali: 4 consigli

Come recuperare crediti professionali: 4 consigli


Hai bisogno di un chiarimento?


🌎 Puoi ascoltare le nostre puntate sul nostro sito web, cliccando nella sezione “PODCAST“. Ma se preferisci puoi ascoltare l’episodio su:

🎙 ITUNES

🎤 SPREAKER

🎧 SOUNDCLOUD

▶️ YOUTUBE


© riproduzione riservata

Autore dell’articolo ➙ Tino Crisafulli ➙ avvocato ✓ Founder & General Manager ➙ RecuperoLegale.it 🌎

💶💰 Ti aiuto a recuperare un credito in modo intelligente

👉 Contattami su Linkedin